Posts Tagged ‘Romanzo’

“Dov’è finita Audrey?”

Autore: Sophie Kinsella
Anno pubblicazione: 2015
Casa editrice: Mondadori
Titolo originale: Finding Audrey
Consiglio: Ai genitori che hanno dei figli adolescenti, e agli adolescenti stessi.
LIBRO

I libri di Kinsella da sempre hanno un successo. Ha un serie di libri, di cui è stato girato anche un film. Anche se uno non l’ha mai letto, la conosce.
Per me questo è il primo vero approccio con lei, anche se in casa un suo libro ce l’ho (“Sai tenere un segreto?”).
Il nuovo libro mi ha attirato proprio per la trama, del tutto nuova per l’autrice. Ho degli adolescenti in famiglia, e può essere che qualche cosa mi sia stato famigliare.

La protagonista è una adolescente, Audrey. A cui ti affezioni subito, e sai che le è successo qualcosa di brutto, ma lei non te lo dici, e tu non insisti per turbarla. Segui il suo piccolo diario, e speri che lei possa farcela. Che lei riesca a guardare negli occhi il suo prossimo, che lei possa stare bene con se stessa ma anche con gli altri.
Alla fine, non viene raccontata del tutto la storia del trauma, ma forse non serve neanche. Ne sentiamo ogni giorno al TG del bullismo a scuola. Anche per questo mi è piaciuto il romanzo. È attuale. Ma raccontato con la comicità, ma il dramma non manca. Ho adorato tutti personaggi principali. La scena del gelato mi ha commossa! Ah, mi sento una adolescente euforica! ;-)

Copertina: Di un colore leggero del rosa, e con Audrey disegnata, un pò “Diva” come la chiama un vicino di casa.

Posted in Senza categoria | Commenti disabilitati su “Dov’è finita Audrey?”

“Tutto quello che avremo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te”

ioete
Autore: Albert Espinosa
Titolo Originale: Todo lo que podriamos haber sido tu t yo si no fueramos tu y yo
Anno pubblicazione: 2010
Anno pubblicazione Italia: 2011
Casa Editrice: Adriano Salani editore / TEADUE

Un titolo magnifico, che solo a leggerlo la prima volta cominci a viaggiare nella tua mente, perché naturalmente applichi sulla tua vita e di domandi “Cosa saremmo stati se fossimo diversi, se avessimo una vita diversa da quella che abbiamo?” Un grande titolo, da cui la gente si aspetta un grande dilemma d’amore. E d’amore parla questo libro, come tutti i libri di Albert Espinosa. Ma il fatto sta che lui ha un modo tutto suo di parlare della vita, dell’amore. E la storia che troviamo all’interno a molte persone potrebbe deludere, ho letto tante volte “Di bello nel libro c’è solo il titolo.”, che peccato un commento del genere. Perché quello c’è troviamo all’interno del libro è una storia straordinaria, di una perdita che sconvolge il protagonista, a tal punto a fare un passo folle, non di suicidarsi, ma di rinunciare al sonno, come se fosse la salvezza. Ma l’arrivo di uno “straniero” blocca l’azione, e apre gli occhi ad una realtà che il mondo non è pronto ad accettare. È sopratutto tra vari eventi, fa capire che dormire spesso è proprio la salvezza per un umani in questo mondo così frenetico, così crudele. Addormentarsi e sognare, l’unica cosa innocente che ci rimane da fare.

Albert Espinosa o ti piace o non ti piace. Ha una scrittura molto particolare, che in tutti gli altri scrittori non ho mai sopportato, e in lui amo. Mi piace la semplicità con cui ti arriva al cuore, e ti commuove.
Questo è il suo primo romanzo, ne seguono altri. E a mio parere un libro dopo altro, non ha fatto che migliorare.

La sua opera più famosa in Italia “I braccialetti rossi” per il film a puntate trasmesso su RaiUno.

Altri libri:
“Se mi chiami mollo tutto…però chiamami”
“Bussola alla ricerca dei sorrisi perduti”

Posted in Senza categoria | Commenti disabilitati su “Tutto quello che avremo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te”